Comitato Regionale Toscano
CONI
Home
Il Comitato
Attività
Articoli
Links
Contatti
Judo
Lotta
Karate
Arti Marziali
Clicca per visitare la sezione Judo
Clicca per visitare la sezione Lotta
Clicca per visitare la sezione Karate
Clicca per visitare la sezione Arti Marziali
Comunicazioni e News:
Clicca sul titolo di un comunicato per vederne il contenuto:

01/07/2017
Seminario Ju Jitsu e difesa personale M.G.A.


23/09/2016
In ricordo di Gianluca Bosio


10/04/2015
Un meritato premio al M° Pier Mario Brami e al DAI Karate Club, da parte del Comune di Bibbiena


09/05/2014
Un mostro fra di noi. Ma il nostro mondo è sano e pieno di passione per la vita!


22/11/2013
Festa grande per i 50 anni del Judo Club Fornaci


00/00/0000
CORSO MGA 2015


 

22/11/2013

Festa grande per i 50 anni del Judo Club Fornaci

Festa grande per i 50 anni del Judo Club Fornaci

 

E' stato veramente un grande evento quello al quale ho avuto il privilegio di partecipare sabato 16 novembre 2013.

Un compleanno speciale, quello in cui si sono celebrati i 50 anni di una delle più gloriose società della Toscana, il Judo Club Fornaci, sotto lo sguardo attento e commosso del suo Presidente e motore immoto Dott. Ivano Carlesi.

Le celebrazioni iniziano nel primissimo pomeriggio ed è una partenza degna di una grande comunità di appassionati di Judo quale è quella della Garfagnana: alla presenza di tutte le Autorità civili, militari, religiose e sportive della Valle e di un foltissimo pubblico si è dato luogo ad uno spettacolo veramente indimenticabile, dapprima con una scenografica dimostrazione di Judo guidata dai nostri titolatissimi insegnanti tecnici Marco Gigli e Cristina Marzili, seguita poi da quella della scatenata scuola di danza.

Dopo i ringraziamenti e i saluti dei Sindaci e delle altre Autorità intervenute, intervallati con esibizioni di cantanti lirici di livello internazionale e dalla Banda Musicale della città di Coreglia Antelminelli, è stato suonato l'Inno Nazionale e quindi, sulle note del "Nessun dorma", al terzo "Vincerò" è stato scoperto il monumento al Judo, fino ad allora celato da un drappo tricolore e affettuosamente circondato da tutti i lati da ragazze e ragazzi in judogi, che nel momento clou hanno lasciato volare in cielo centinaia di palloncini con sopra impressi i colori del club e il numero "50".

La statua ideata dal Maestro Pierotti, bellissima nel suo bronzo dorato su un'alta base di marmo bianco di Carrara, effigia due combattenti impegnati in una dinamica esecuzione di "harai goshi" e domina il centro di piazza Stazione, altrimenti nota come piazza Tricolore.

Non so francamente descrivere la sensazione e l'orgoglio di aver visto inaugurare la prima ed unica statua dedicata al Judo -nella prima e unica città in Europa che ha avuto il merito di erigerla- ma il pensiero che, arrivando a Fornaci quella sia la prima immagine che accoglie l'ospite, mette davvero i brividi a chi ai valori (e al valore) del Judo crede e ha creduto da sempre.

Questo sogno viene peraltro da lontano e vorrei ricordare soprattutto tre persone che nel tempo hanno reso possibile la sua realizzazione.

Luigi Orlando, imprenditore illuminato che, presidente di un vero e proprio impero industriale, deve aver intuito - e con grande lungimiranza - la grandezza di una disciplina che 50 anni fa era sconosciuta ai più, regalando la possibilità di praticarla ad una intera comunità.

Ivano Carlesi, Presidente del club Fornacino, che con la sua passione, tenacia e competenza, ha voluto e saputo far divenire un piccolo centro della Garfagnana la capitale del Judo in Toscana e non solo ...

Ma vorrei rammentare anche l'Arch. Massimo Da Prato, che ha reso possibile la forgiatura dell'opera nella sua qualificata fonderia artistica; Massimo è stato uno degli atleti e degli uomini che ho stimato di più nel corso della mia militanza lunga ormai oltre 45 anni: se, come credo, è riuscito a trasfondere, insieme al bronzo, le doti di serietà, modestia e umanità che ne hanno fatto un Campione, allora questa Statua ha veramente un'anima di grande valore.

Tornando con i piedi per terra, la giornata era ben lungi dall'essere finita. Dopo la visita alla palestra, con tanto di rinfresco, si è passati alla serata di gala al Ristorante Il Bugno.

Si è trattato di una celebrazione davvero speciale, partecipata e commossa da parte non solo dei tesserati al Club fornacino e dei suoi dirigenti, ma impreziosita anche dalla presenza di personaggi che hanno fatto la Storia del Judo, quali i mitici maestri Franco e Silvano Giraldi, primi insegnanti del Judo Club Fornaci e da quei Patron che con grande generosità ne assicurano ancora oggi il fulgore, i dirigenti di KME, qui meglio nota come "La Metallurgica", società multinazionale che ha raccolto l'eredità della mitica SMI della Famiglia Orlando.

Accoglienza da parte di hostess in kimono, rose alle signore, un omaggio a tutti i partecipanti, intrattenimento musicale, addobbi da "big deal" e tanta passione e orgoglio di far parte della famiglia del Judo.

Tanti i volti noti che hanno calcato i tatami che non mi azzardo neppure a cercare di rammentarli tutti: mi limito solo a dire che le tante esperienze condivise in amicizia negli anni hanno creato un'atmosfera di grande armonia e calore umano, da far invidia anche al migliore e più riuscito "terzo tempo" del Rugby. Ma questo è il valore aggiunto del principio basilare del Judo insegnato dal Maestro Kano, ovvero quello di "Amicizia e Mutua Prosperità".

Il Maestro Carlesi, più volte "beccato" con le lacrime in pelle per la commozione, ha ripercorso la vita e le opere del "suo" Judo Club, portando alla ribalta tutti i personaggi che lo hanno reso grande, per sempre immortalati nel libro "Judo Club Fornaci 50 anni di vita 50 anni di amore per lo sport", presentato nell'occasione. Con un pensiero speciale all'indimenticato amico Aladino.

A completare e coronare la serata, la consegna alle Autorità di una preziosa medaglia bronzea appositamente coniata per l'evento in soli 50 esemplari, un riconoscimento che ha già preso il posto d'onore nella teca del Comitato Regionale.

Complimenti vivissimi dunque a Ivano Carlesi e al Judo Club Fornaci per l'esempio che hanno dato in questi ultimi 50 anni e per il lustro che hanno portato a tutto il movimento del Judo e ai colori della Regione, che oggi pubblicamente gliene rende merito.

Ma, soprattutto, un grande in bocca al lupo per il futuro e ... 1000 di questi giorni.

Il Presidente del C.R.T.

Avv. Francesco Usai



Area Admin
Arti Marziali

JU - JITSU e mga

aiikido
Area riservata,
ogni tentativo di accesso non consentito viene registrato e controllato.
nome utente:

password:

Cambia lingua:







Powered By
Web Design &Graphic Design by
Sito internet realizzato da Wolfdesign di Francesco Rondoni


and:
Fotografo Firenze